Il mistero Tucidide – La storia falsa

9788845914287.gifLuciano Canfora

Il mistero Tucidide

Ed.: Adelfi 1999

Prezzo di copertina: € 9,00

9788817021883g.jpgLuciano Canfora

La storia falsa

Ed.: Rizzoli 2008

Prezzo di copertina: € 17,00

Professore di filologia greca e latina e per di più comunista. Parrebbe il sogno della nostra generazione, una delle ultime ad assere pervertite dal marxismo sui banchi dei licei classici scelti da genitori ignari con ingenua fiducia. Le nostre docili menti, ora come allora, assorbono il verbo, e imparano a sospettare che Tucidide non sia stato esiliato da Atene nel 424 come vuole la tradizione, ma fosse ancora in città al tempo del colpo di stato del 411. Apprendono con quale accorta sagacia Stalin manipolò il testamento di Lenin e come le oscure manovre dell’OVRA minacciassero il rapporto fra Gramsci ed il Segretario Ruggiero Grieco esule a Mosca. Ma alla fine l’amarezza prevale. Non tanto perchè il fattore “ma, in fondo, chissenefrega?” è subdolo e sempre in agguato: siamo compagni disciplinati e stoici. Ma perchè ci si rende conto che la lotta antifascista ha sul mondo d’oggi la stessa rilevanza della Guerra del Peloponneso. Gramsci in carcere. Tucidide ad Atene. Divertissment persi nel passato che nulla hanno a che fare con la cronaca. Libri da leggere, ma non in sequenza.

Le Storie

cop.jpg

Tucidide

Le storie

Ed.: BUR, 2008

Prezzo di copertina: € 15,00

Alla fine del quinto secolo a.c. Atene era un paesotto delle dimensioni di Varese, ma bighellonando in zona si potevano incontrare, invece delle balde ronde padane, sfigati tipo Socrate, Pericle, Tucidide, Aristofane ed Eschilo, ovvero in pratica i fondatori della filosofia, della scienza politca, della storiografia della commedia e della tragedia. Giusto per citare i più noti. Come questo sia stato possibile nessuno lo sa (visto che purtroppo nella storia umana Varese è la regola, Atene l’eccezione). Certo che ogni frutto caduto da quell’albero irripetibile va assaporato pagina per pagina.

Il Mullah Omar

fini.jpgMassimo Fini

Il Mullah Omar

Ed: Marsilio, 2011

Prezzo di copertina: € 16,50

La guerra dell’occidente contro i fantasmi della propria decadenza ha travolto interi paesi, dimostrando per l’ennesima volta che invecchiare bene è un’arte difficile da apprendersi. Per gli uomini come per le civiltà. Sentire la retorica coloniale dei “nostri ragazzi” e le menzogne sulla missione civilizzatrice uscire dalla bocca di politici da ostriche  e champagne in business class ricorda un po’ i vecchietti bavosi che allungano le mani alle fermate dell’autobus (o nelle residenze presidenziali) sprandosi pose da ragazzini. Rassegnamoci. Non abbiamo più l’età per le guerre giuste. Troviamo un altro modo per adattarci ai tempi nuovi, inventiamoci un altro ruolo. Altrimenti saremo non solo odiati, ma anche patetici.

Spie all’ombra delle mezzaluna

9788860730077g.jpgAnita Engle

Spie all’ombra della mezzaluna Il sogno irrealizzato di un unico stato arabo-ebraico

Ed.: Baldini Castoldi Dalai, 2008

Prezzo di Copertina: € 2008

Prima guerra mondiale. Nella palestina ottomana i coloni ebrei sono divisi: starsene zitti e buoni collaborando con le autorità turche o brigare sotto banco con gli inglesi sperando di ottenere un riconoscimento politico dopo la liberazione? La maggioranza, vista la fine degli armeni, non sa risolversi per il primo partito. Ci pensano allora i nostri pochi coraggiosi a costituire una rete spionistica fatta in casa per aiutare l’esercito britannico. 

Una bella storia, animata da protagonisti eroici e da una ambientazione non banale, ma stroncata da una narrazione letale, frammentaria, indigeribile. Nuovi personaggi spuntano all’improvviso come funghi, gli eventi maturano senza un minimo di premessa che li renda plausibili, mentre fluviali esposizioni sfociano nel nulla. Brandelli di corrispondenza fra i personaggi sono ficcati nella trama come se ce li avesse sparati una catapulta. Una chicca dell’editore italiano furbetto: “the NILI spies” diventa “il sogno irrealizzato di un unico stato arabo ebraico“. Un po’ come quei film che in inglese fanno “deep blue” e in italiano “attrazione letale”. Sogno non pervenuto. Ma per saperlo bisogna aver letto il libro.