Impero d’Italia

77077844.jpg

Mario Lombardo 

Impero d’Italia – Le colonie d’oltremare 1890 – 1947

Ed. Touring, 2007

Prezzo di copertina: € 29,00

Non è affatto un caso tiranno quello che ha legato i destini del più arretrato dei colonizzatori e delle più disperate fra le terre colonizzabili. Chi, se non noi, avrebbe potuto ambire alla conquista di inferni in terra coma la Somalia e la Libia? In questo bellissimo libro fotografico colonizzatore straccione e colonizzato senza nemmeno gli stracci compaiono assieme. Condividono lo stesso Governo, lo stesso Destino, e si vede: danno entrambi l’impressione di aver visto l’ultimo pasto completo molto, molto, tempo fa. Della coppia, l’italiano è quello più in imbarazzo. Oltre ad essere a stomaco vuoto, si sente anche in obbligo di mostrarsi sazio e di condividere con l’indigeno un’abbondanza che non ha mai visto. L’indigeno, da parte sua, la prende con filosofia. I popoli di tutto il mondo sanno istintivamente come vanno le cose: anche questi italiani, come le altre disgrazie mandate dalla storia, se ne andranno un giorno come son venuti, dopo aver preteso il loro tributi di lutti e rovine.

DNA Il segreto della vita

2069000441.jpgJames D. Watson, Berry Andrew

DNA, Il segreto della vita

Ed.: Adelphi, 2006

Prezzo di copertina: € 18,00

.

Dentro ogni essere vivente c’è una “ricetta”. Gli ingredienti sono spesso gli stessi, ed è soprendente quanto sia simile il materiale che sviluppa un uomo, un topo o un moscerino della frutta. Ma, quanto a sorprese siamo appena all’antipasto. Più entriamo nel dettaglio, più ci rendiamo conto che il confine tra organico ed inorganico, tra chimica e biologia è una convenzione filosofica, non una realtà. Gli esseri “viventi” sono formazioni molecolari molto complesse, ma non intrinsecamente (ontologicamente) diverse da quelle “non viventi”. L’equilibrio di tutta la  materia (copresa quella “organica”) è dinamico, precario, e suscettibile di modifica. Mettiamo una buona volta in soffitta “soffi creatori” e “anime immortali”, e ci ritroveremo davanti scelte pratiche che comportano enormi rischi ed opportunità ancora più grandi.